/News Dettaglio
­

come influiscono i colori della casa sull' umore

come influiscono i colori della casa sull' umore
Come influiscono i colori dell’ ambiente sull’umore: BIANCO: conferisce alla stanza un aspetto pulito e luminoso e può essere accostato a qualsiasi altro colore nell’arredamento e nell’oggettistica. Da solo, senza spunti di colore in contrasto, può risultare un po’ impersonale e poco creativo. BLU: colore riposante per antonomasia,nella pratica dello yoga è associato al chakra che governa il pensiero, favorisce l’introspezione e la meditazione.Per questo risulta molto adatto negli ambienti di riposo. GIALLO: è uno dei colori più applicati alle pareti perché dona gioia, vivacità ed energia all’ambiente. Richiama la luce solare e si associa ad attivazione, perciò è particolarmente adatto alle stanze più frequentate, ma va benissimo anche nelle camere da letto perché al risveglio produce un effetto di accoglienza e vitalità. VERDE: è il colore del paesaggio, delle piante, della natura. E’ elegante, riposante, ma anche malinconico, quindi negli ambienti come la cucina o il soggiorno sarebbe più opportuno sceglierlo di variazioni particolari, come ad esempio il verde acqua o il verde tiglio, per smorzarne un po’ l’effetto. ROSSO: colore stimolante che richiama la passione e il fuoco. E’associato alla vita, aumenta la respirazione e produce emozioni intense. Da privilegiarsi nelle zone di passaggio o negli elementi d’arredo per ravvivare l’ambiente, sconsigliabile in camera da letto. COLORI NEUTRI: sono il beige, il crema, il marrone, colori che donano alla casa un aspetto di semplicità, rigore, naturalezza. Sono adatti a tutte le stanze della casa e possono essere ravvivati dall’accostamento di altre tinte colorate o resi più eleganti dall’abbinamento con il bianco. GRIGIO: colore di mezzo tra il bianco e il nero, tende a diventare malinconico e un po’ oppressivo se troppo scuro. E’ ben adatto come sfondo di mobili o di accessori colorati, conferendo un tocco di raffinatezza alla casa nei toni del perla. NERO: rappresenta chiusura, silenzio, profondità. E’ inadatto alle pareti, è invece perfetto su cornici o oggetti di arredo per creare contrasti con i colori chiari. Attualmente è molto in voga nelle case più moderne, ma bisogna utilizzarlo con attenzione nelle stanze più piccole perché può risultare esageratamente oppressivo.