/News Dettaglio
­

COME SCEGLIERE IL PIANO DI LAVORO DELLA CUCINA: TOP IN AGGLOMERATO DI QUARZO

COME SCEGLIERE IL PIANO DI LAVORO DELLA CUCINA: TOP IN AGGLOMERATO DI QUARZO
Secondo appuntamento con i piani per la cucina! La scorsa settimana abbiamo parlato del top in laminato, vi presentiamo ora il top in agglomerato di quarzo. L’agglomerato di quarzo (o Okite – che è come dire Nutella anziché crema gianduia) è un materiale composito, realizzato con sabbie di silicio e quarzo, unite da una resina strutturale. Essendo meno poroso del marmo è maggiormente resistente alle macchie e ai liquidi più comunemente utilizzati. Inoltre la possibilità di colorazioni è molto più vasta rispetto alle pietre naturali, grazie all’utilizzo di pigmenti organici aggiunti alla miscela. Sfatiamo un mito: l’agglomerato di quarzo NON è indistruttibile! È molto resistente a graffi, urti e abrasioni; è antistatico e molto igienico. Nonostante ciò non potete metterlo all’esterno e non potete usare i seguenti prodotti (copia incolla dal sito Okite): prodotti con ph basico, tricloroetilene, solventi industriali, solventi per vernici, acido fluoridrico, diclorometano e soda caustica. Inoltre non potete appoggiarvi direttamente la caffettiera bollente. Come pulire un piano in quarzo? Normalmente è sufficiente un panno umido e un detergente neutro. In caso di incrostazioni o sostanze appiccicose, rimuovere i residui con una spatola in plastica non affilata e poi pulire con una spugna non abrasiva, acqua calda e sapone di Marsiglia. Appuntamento al prossimo…TOP!