/News Dettaglio
­

Lavastoviglie come si scegliere e come funziona

Lavastoviglie come si scegliere e come funziona
COME SCEGLIERE IL LAVASTOVIGLIE In cucina Il lavastoviglie puo’ considerarsi il vero punto di contatto tra ecologia e tecnologia: lavando i piatti a mano si consuma mediamente 88 lt di acqua e 2.4kw di corrente contro i 12- 15 lt di acqua e 1 Kwh di corrente consumata per un ciclo di lavaggio in un normale lavastoviglie. Gli apparecchi di ultima generazione hanno sensori che controllano la torbidita’ dell’ acqua migliorando così in modo considerevole la qualita’ del lavaggio anche per lo sporco che un tempo necessitava del pre lavaggio; la rumorosità è nel tempo progressivamente diminuita rendendo le macchine adatte anche ad un uso notturno . Il lavastoviglie va collocato solitamente nei paraggi del lavello: puo’ essere collocato nella colonna forno, sotto il forno, oppure anche sotto il piano cottura se il piano di lavoro ha uno spessore sufficiente per contenerlo. Sistemare le stoviglie nella macchina è estremamente semplice bisogna semplicemente assicurarsi che non si tocchino l’ una con l’ altra e che non contengano residui di cibo che possano intasare lo scarico. I taglieri in legno e la plastica possono essere tranquillamente lavate in lavastoviglie come l’ argento, il vetro e le porcellane: da verificare con attenzione sul manuale di istruzione le temperature e i cicli adibiti ai vari materiali. Le lavastoviglie da incasso possono essere da 60 cm ( 12/13 coperti ) o 45 cm ( 6 coperti). Da tener presente al momento dell’ acquisto la possibilità di collegare il lavastoviglie direttamente all’ attacco dell’ acqua calda in quanto abbatte in modo importante i consumi elettrici della macchina